Il Centro di Assistenza Doganale (C.A.D.) si occupa di pratiche doganali import, export, intrastat, richieste specifiche autorizzazioni doganali.
Forte dell’esperienza pluriennale nel campo dei trasporti del presidente, Rag. ERMANNO GASPERINI, che da sempre svolge la sua attività nel settore doganale occupandosi, il CAD di Brescia si propone per la gestione in outsourcing per piccole e medie imprese del nord Italia.

Operatività doganale:
Agenzia delle Dogane Brescia, Agenzia delle Dogane Cremona, Aeroporto di Montichiari.

Il punto di forza sta nella cura della pratica a 360 gradi, offrendo a tutti gli operatori siti nell’ambito della Circoscrizione Doganale di Brescia, oltre al consueto servizio in dogana, l’eventuale opportunità di presentare le merci per lo sdoganamento direttamente presso il magazzino del CAD sito in via G. di Vittorio 1 a Brescia.

È possibile intervenire anche sui principali valichi di frontiera e sulle altre dogane interne, per rendere le attività con le Pubblica Amministrazione più snelle e semplici.

L’attività dei CAD consiste nel fornire agli operatori pronta e qualificata assistenza e consulenza per lo svolgimento delle pratiche doganali, l’elaborazione e la presentazione delle dichiarazioni “intrastat” e lo studio della normativa tecnico-doganale vigente.
Lo staff esperto e qualificato garantirà precisione e flessibilità operativa offrendo professionalità nella compilazione dei documenti doganali e la massima tranquillità in caso di controlli a posteriori da parte di funzionari doganali e/o della guardia di finanza.

Grazie alla collaborazione con Ghidini Rok srl è possibile usufruire dei magazzini di un deposito doganale che consente di immagazzinare le merci di provenienza extra-CEE, senza che siano assolti i diritti doganali in importazione: un luogo, dove ricoverare le merci, autorizzato dal direttore regionale dell’Agenzia delle Dogane territorialmente competente.


Vantaggi del deposito doganale:

  • Non sostenere i diritti doganali all’importazione per merce che si intende rispedire all’estero;
  • Acquistare in momenti economicamente convenienti e rinviare il pagamento dei diritti doganali al momento dell’effettiva messa in consumo
  • Gli operatori autorizzati al “deposito doganale” possono anche gestire il “deposito IVA”, in cui è possibile introdurre beni comunitari o nazionali senza il pagamento dell’IVA.

Inoltre è possibile “manipolare” la merce giacente per assicurarne la conservazione e/o migliorarne la presentazione e la qualità commerciale (cambio imballi , etichette, ecc.).